Vestitini da veri Reali

Matrimonio , evento Traumatico e Bellissimo

Caro Diario , finalmente c’è stato questo Matrimonio ! Niente a togliere al cognato e alla cognata ma si sa come sono i matrimoni : devastanti ! Insomma iniziano già ad essere devastanti per i futuri sposi , genitori e parenti molto stretti già dalla prima fase : la Dichiarazione !

Quando la mi figliola ha scoperto che la sua zia preferita (di zie, zie vere ne ha una sola precisiamo eh !) si sarebbe sposata di lì ad un anno non stava nella pelle , ti giuro , letteralmente si infila a le unghie nel visino e tirava giù , accompagnando il tutto con vari urletti e sguagliatezze varie.

Il piccolo Lucio, poverino , che vuoi che si accorga , all’epoca era troppo piccolo ed ora , che il matrimonio c’è stato , per lui è stata solo una grande festa , fatta di pappa , pappa , pappa e vestiti buoni e nuovi da poter rompere ed insudiciare! Viva i piccolini !

Comunque , l’entusiasmo generale per i matrimoni  ,si sa , va ad attenuarsi mano mano che si avvicina la fatidica data , più i giorni passano più sono le cose che le future spose  (sposo , suocera , mamma della sposa ,babbo dello sposo e della sposa , insomma tutti….) devono fare. A noi è andata di lusso perché lavoriamo entrambi ed abbiamo pargoli nani , sono però convinta che per il rinfresco non potremmo stare a bighellonare sull’organizzazione della faccenda!

Insomma i Matrimoni  sono stressanti anche e soprattutto per la scelta dei vestiti. Per quanto riguarda gli adulti bisogna scegliere una cosa che non ti stia male , dove ti senti a proprio agio MA deve essere del colore giusto , avere il prezzo giusto e non sai esattamente cosa poter comprare fino a che non arrivi a poche settimane prima del grande evento , causa problemone metereologico! Metti che ha fatto caldo fino a 5 giorni fa e dopo ti ci tira giù una bella tramontana , insomma: la tempistica è fondamentale.

Per gli uomini tanto si va sempre sul sicuro, camicina, pantalone e giacca . Per noi donnine la cosa inizia a risultare  più complicata  ma , di solito , all’ultimo tuffo ce la facciamo sempre ad avere una mise eccellente.

Per quanto riguarda i bambini non riesco ancora ad abituarmi allo splendore . Ci sono delle cose FANTASTICHE ! Veramente , non solo per le bimbe ma anche per i mashetti che ,si sa , la scelta è sempre un pochino (bel po’) più limitata .

Comunque per i vestiti del Matrimonio siamo andati , ovviamente , a fare spese con le bestiole e la cosa si è svolta più o meno in questo modo : macchina, dormire , scendere, piangere perché svegliati bruscamente , non volersi provare un cappero nulla di quello che gli facevamo vedere,tanto lui quanto lei. La cosa buffa è che lui , essendo più piccolo , è stato leggermente più malleabile della Sandra anche se non ha dovuto subire la tortura di doversi  provare i vestiti che , invece, ha detto di aver subito lei ( immaginati prendere un vestito con la cerniera e provarlo sopra i vestiti che già aveva addosso , un’immane tortura!) Insomma , la cosa buffa è che ,siccome Lucio non è che parli tantissimo , parlava lei per lui , con tanto di avvicinamento bocca-orecchio per poi darsi il 5 dopo aver finito .

Eravamo a metà tra l’esasperazione  e la vergogna. Ho chiesto quindi consiglio alle altre mamme , chiedendo se i loro bambini facevano i bravi quando andavano a fare spese . Molte mi hanno risposto che gli “fanno vedere sui cellulari o sui tablet i cartoni o  i giochi” roba che gli garba , insomma . Ho pensato “non sono tanto d’accordo con la cosa ma per una volta cosa vuoi che sia” facciamo prima una prova : Il risultato è stato che appena ho dato il Pad in mano alla Sandra, Lucio è arrivato con la spada di canneggioline e ha quasi spaccato la testa alla su sorella per prendere il famigerato aggeggio elettronico , che vuoi è tutto amore che cresce ! Scartata l’idea .

Ci siamo fatti furbi poi , passeggini con  bambini appresso ma abbiamo comprato il cavolo che ci pareva senza misurare niente  , tanto abbiamo la nonnissima sarta e se stava grande un punto e via …

Fra tante discordie e tante risate alla fine siamo arrivati a questa data ,benedetta data ! Alla Sandrina avevo promesso che per il Matrimonio le avrei fatto i riccioli ! Fino a qua tutto bene ,solo che ,il pomeriggio, ha deciso di andare a giocare dal mio nonno con Lucio , il che significa annaffiare le piante e tronare neri di terriccio . Quando li ho guardati tornare l’acqua nel lavandino si è aperta da sola ,nenache ci sono dovuta andare vicino. Fortuna che avevo preso le ferie per quella settimana , altrimenti chi ce  l’avrebbe fatta a fare tutto !!!

Insomma, lavati, stirati , mangiati e via a letto , questo per il piccolo Lucio, come ho gia detto la Sandrina voleva i riccioli , quindi ci mettiamo a fare questi benedetti riccioli. Ti giuro mio caro amico, è stata fino a mezzanotte giù con me tra pinze, ferro caldo e lacca, tutto per fare i famosissimi ricci che la natura , ahimè, non le ha donato (tanto a quel punto li avrebbe voluti lisci, quindi …) E’ stata veramente bravissima, davvero, non lo avrei mai detto, non perché non mi fidi del buon senso di mia figlia ma i bambini hanno questa capacità innata di renderci veramente ORGOGLIOSI , quando c’è da fare la cosa giusta, quella vera, quella importante, generalmente la fanno e noi ci stupiamo tutte le sacrosante volte.

Alla fine della fiera le ho messo una cuffia di quelle da piscina, non quelle di plastica dure , quelle di stoffa morbide, nei cassetti ne avrò 50 di quando ero piccola della piscina di Pontegionori (ovviamente arrivavo la sempre senza cuffia e si ricomprava, SEMPRE). Appena anche lei si è addormentata mi sono messa a preparare la valigia per poter portare tutte le cose dietro , vestiti, scarpe , trucchi , mutande , cambi (che non devono mai mancare coi bambini ) tre cambi , borsa per il matrimonio, fasciato portatile per Lucio, scarpe (babbucce) di ricambio per me , maglietta (bianca) per il Marito da mettere nella eventualità che la camicia puzzasse di morto con tanto di gora sudorifera tra schiena e ascelle, insomma tutte le cose fondamentali per poter affrontare in  modo decente questa benedetta giornata di matrimonio , più  tutta la roba per il giorno successivo che saremmo rimasti a dormire dai Suoceri per non dover fare un altro viaggio dopo la giornatona ed anche perche era il compleanno del Nipote,matrimonio più compleanno!

Tutto ciò da sola perché il Marito la notte mi è andato a lavoro quindi e ci avrebbe raggiunti solo verso le sette , le mie ferie erano ALTAMENTE programmate ,altrimenti mi sarei data fuoco.

Bando alle Ciance , finalmente verso le due vado a letto , rimetto la sveglia alle cinque e leggo un pochino (mi era leggermente passato il sonno). Finalmente Morfeo riesce a prendere anche me.

Al mattino va tutto regolare perché il problema non è il piccolo , a lui gli dai il bibe e lo schiaffi sul letto o sul divano e lui ci sta , è la grande che fa le storie ma con la scusa del Matrimonio l’ho sbarcata bene anche con lei. Ti giuro da quanto aveva paura di togliersi i riccioli durante il sonno l’ho svegliata nella stessa posizione in cui si era addormentata, aveva ancora la cuffietta in testa , come saranno i figlioli, lo facesse quattro giorni su sette questo lavoro invece di tre volte l’anno e per cosa le parer a lei, quando me lo diceva la mi mamma non le credevo mica però.

INSOMMA, SI PARTE!

Quando arriviamo laggiù (Suocera’s Home)  troviamo il marasma pre- matrimonio, parrucchiera, truccatrice, mamme , nonne, nonni , zii tutti a lucido (tranne la sposa che ancora era in vestaglia) e poi ci s’era noi , col pigiama. Dettagli. Iniziamo a prepararci ed arriviamo pelo pelo all’ora “X” con un piccolissimo accadimento, una cosina da niente : la mi Figliola ha perso una fede, quella dello sposo inclinando il cuscino dove erano poste.

PANICO TOTALE .

Alla fine siamo andati su in chiesa senza una fede e vattelappesca , tanto in venti non la riuscivamo a trovare, con la mi figliola in lacrime che non ha neanche fatto da damigella, tanto piangeva. Questione risolta quando, dopo la messa, la nonna montecatinese ha ritrovato la fede insieme al nonno pecciolese (con tanto di metal-detector). La messa è stata uno strazio, in quella chiesa c’erano 35 gradi e la mi figliola uggiolava e piangeva e il mi figliolo se ne stava o in piedi sulla panca o direttamente sdraiato in terra lungo la navata centrale (con tanto di esclamazione sonora per indicare il pavimento fresco , ripetuta anche 10 volte e con molta enfasi).

Ci avviamo al ristorante e la succede il patatrac: Lucio beve un bicchiere d’acqua ghiacciata (perché non avevano acqua a temperatura ambiente……..) mangia un piccolo crostino e… mi vomita tutto a dosso. Ero piena di vomito nei capelli, nelle scarpe , nel vestito , insomma , ero una mamma vomitosa. Che poi uno dice “fate i bambini che sono la cosa più bella del mondo e ti vomitano addosso”.

Ho Bizzato, scusa tanto ma in quel momento anche io mi sono data alla bizza bambinesca dell’insoddisfazione e della stanchezza. Punto.

Non contenti , la mi figliola , mentre rideva e mi portava letteralmente per il cece perché Lucio aveva fatto quello che aveva fatto , si è buttata un crostino sul vestito, Amen.  Mi domando e dico perché una debba sbattersi sulla preparazione quando poi uno vomita e quell’altra si spiaccica cose? Perché?

Passato il momento , comunque,il matrimonio è andato bene ed i miei bimbi hanno mangiato il nostro menù più quello “bambini” che era stato ordinato per la Sandrina. Sono stati anche tutto il tempo al tavolo con noi, cioè dalle due alle cinque quasi, non tollero quando i pargoli se ne vanno in giro per le sale dei ristoranti a far danni , insomma rompere 140 bicchieri in un colpo è anche facile se si inciampa in una bambino di un anno e mezzo sdraiato in terra la centro della sala… Ho avuto pietà per tutto lo staff del ristorante. La cosa si è iniziata a risolvere gia dopo che avevo lavato via il vomito ma , ormai, dovevo tenere la parte , quindi fino all’arrosto ho tenuto un pochino il muso, lo devo proprio ammettere .

Anche noi mamme siamo fatte così gente , siamo esseri umani e se il bambino ti fa la cacca sul pantalone bianco un pochino ci si arrabbia, un pochino la vena ci si chiude, insomma , è normale , non siamo mica sante ! So soltanto che tutto il tempo ho pensato che   “ci sono cose che non vanno fatte con i bimbi, i matrimoni sono una di queste cose !!!” . In realtà le parole esatte sono state ” fanno bene la gente a lasciarli a casa quando devono fa qualcosa di importante !” ed è vero, purtroppo, mentre sei li che ti fanno girare come una trottola e non si vogliono fare le foto e non vogliono portare gli anelli e non vogliono mangiare e non vogliono bere e ti vomitano addosso e si sporcano il vestito buono comprato solo per quell’occasione , insomma ti viene da pensarlo ed io non me la prendo con me stessa per averlo pensato , la mia scusante era l’odore che , hai voglia a lavare e a dare profumo, un retrogusto vomitoso lo avevo, lo sentivo da sola.

Alla fine della serata poi li guardi mentre dormono in macchina, mano nella mano ,con le bomboniere che sono riusciti faticosamente ad accaparrarsi , i vestiti sporchi, la panna del dolce nei capelli e capisci che a loro non frega un fico secco di tutto quello che hai passato per far apparire tutti belli, loro sarebbero volentieri andati anche in body (senza rinunciare alle scarpe nuove , tanto quelle le avrebbero dovute metter comunque, quindi perché non quelle nuove?) a loro è importato solo di stare tutti insieme, li a mangiare e ballare e che siamo noi che ci facciamo una valanga  di film nel capo. Non esistono restrizioni nello stato di natura , siamo noi che ce le costruiamo addosso e ce le teniamo per giustificare un comportamento piuttosto che un altro .

Quindi , quello che ho imparato da questa esperienza di festa matrimoniale è stata che non importa se ti esasperano , in realtà è la società che mette paletti , loro , noi, tutti, siamo nati senza , è che siamo nel 2017 fossimo stati nella preistoria avremmo festeggiato coi piedi nel fango e salsa che avrebbe condito la carne (animale preso , ucciso, macellato e cotto tutto in due ore nette) allo spiedo sarebbe stata di caccole , quindi , tra caccole di adulto e vomito di bimbo preferisco , di gran lunga, il vomito di bimbo !

 

A presto caro amico …

Mamma Arruffata

Vestitini da veri Reali
L’unica foto che abbiamo di loro due Insieme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...